Comparatives and superlatives in italian language


I comparativi e superlativi (comparatives and superlatives)

In this lesson you can learn comparatives and superlatives in italian language

I questa lezione potrai imparare i comparativi e superlativi in italiano

Comparatives : definition and rules

Che cosa sono i comparativi e come puoi formarli.

The following examples will help you understand what comparativi are :

Per capire che cosa sono i comparativi, leggi i seguenti esempi :

⇒ Luana è più bella di Giovanna → Luana is more beautiful than Giovanna

(Giovanna è bella, ma Luana è più bella)

Roma è meno fredda di Parigi → Rome is less cold than Paris

( Roma è fredda, ma Parigi è più fredda )

⇒ Antonio è più intelligente che simpatico → Franco is more intelligent than nice

( Antonio è simpatico, ma è più intelligente )

⇒ I cani sono più fedeli dei gatti → Dogs are more faithful than cats

( I gatti sono fedeli, ma i cani lo sono di più )

In queste situazioni

  • più… di
  • meno… di
  • più… che

Si chiamano comparativi

comparatives and superlatives

I comparativi si usano quando vogliamo fare un paragone tra due o più persone, cose,animali, situazioni, verbi.

 

  • più… di
  • meno… di
  • più… che

Are comparatives, used to make comparisons or estabilish relationships between two or more people, things, animals, situations, verbs.

Ci sono tre tipi di comparativi – comparatives are three :

  1. Comparativo di maggioranza ( comparative of majority ) più… di
  2. Comparativo di minoranza ( comparative of minority ) meno… di
  3. Comparativo di uguaglianza ( comparative of equality ) come… , tanto… quanto

__________________________________________________________

Comparativi di maggioranza e minoranza (Comparatives of majority and minority)

1 ⇒ Roma è più bella di Milano → Rome is more beautiful than Milan

2 ⇒ Roma è meno bella di Milano → Rome is less beautiful than Milan

Nella prima frase, l’aggettivo preceduto dall’avverbio “più” (more), esprime un confronto tra due elementi e poiché indica una superiorità di uno dei due termini rispetto all’altro, è un comparativo di maggioranza.

In the first sentence, the adjective preceded by the adverb “più” (more), expresses a comparison between two elements and it indicates a superiority of one of the two terms among to the other, is a comparative of majority.

 

Nella seconda frase,  troviamo ancora un comparativo, ma considerando che l’avverbio “meno” (less) indica inferiorità del primo termine rispetto al secondo, abbiamo un comparativo di minoranza.

In the second sentence, we still find a comparative, but considering that the adverb “meno” (less) indicates inferiority of the first term than the second, we have a comparative of minority.

Comparativo di uguaglianza (Comparative of equality)

⇒ Roma è bella come Milano – Rome is beautiful as Milan

In questa frase, c’è ancora un paragone, ma poiché  “come” (as) indica parità nel confronto, diremo che si tratta di un comparativo di uguaglianza.

In this sentence, there is still a comparison, but “come” (as) indicates equality in the comparison, we say that it is a comparative of equality.

Superlatives

1⇒ Roma è bellissima → Rome is beautiful.

2⇒ Rome è la più bella delle città → Rome is the most beautiful of cities.

Nella prima frase, l’aggettivo “bella” si trasforma in “bellissima” attraverso il suffisso -issima. All’aggettivo viene così assegnato il grado di qualità massima, il superlativo. Questo viene chiamato superlativo assoluto perché non è posto in relazione con altri termini.

In the first sentence, the adjective “bella” is transformed into “bellissima” by the suffix -issima. Is  assigned the highest degree of quality to the adjective, the superlative. This is called absolute superlative because it is not seen in relation to other terms.

Nella seconda frase, l’aggettivo “bella” è preceduto da un articolo (La) e dall’avverbio “più”, l’aggettivo esprime ancora il suo grado di qualità, il superlativo, ma questa volta si tratta di un superlativo relativo perché vi è un confronto con altri termini (città). Possiamo avere, a seconda dell’avverbio, un superlativo relativo di maggioranza (più bella di…) o un superlativo relativo di minoranza (meno bella di…).

In the second sentence, the adjective “bella” is preceded by an article (La) and by the adverb “più”. The adjective expresses again its level of quality, the superlative, but this time it is a relative superlative because there is a comparison with other terms (città). We can have, depending of the adverb, a relative superlative of majority (più bella …) or a relative superlative of minority (meno bella …).

comparatives and superlatives

Altre forme di superlativo assoluto – Other forms of absolute superlative

Oltre ad aggiungere il suffisso -issimo/a/i, per formare il superlativo assoluto possiamo utilizzare :

  • avverbi di qualità prima dell’aggettivo ( molto, tanto, assai,oltremodo)

Per esempio :

⇒Roma è molto bella

⇒Roma è tanto bella

⇒Roma è assai bella

  • aggiungendo all’aggettivo dei prefissi come: arci-, stra-, super-, pluri-, ultra-.

Per esempio

⇒Roma è strabella.

⇒Roma è superbella.

  • oppure ripetere per due volte l’aggettivo :

Roma è bella bella.

 

In this lesson we learned comparatives and superlatives

Guarda le altre lezioni sulla grammatica italiana
View other italian grammar lessons

 

→ Impara l’italiano con i libri

 

If you have any questions about comparatives and superlatives, write a comment below, I’ll answer immediately

Share with your friends !

Tags: ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *